Home Auto Altra Panda cinese, sempre elettrica

Altra Panda cinese, sempre elettrica

8
CONDIVIDI

 

Altra Panda cinese: via abbiamo parlato del clone estetico della piccola Fiat, che però di nome fa Leap T03. Ora arriva un’altra EV che si chiama proprio Panda.

altra panda cineseAltra Panda cinese, una macchinetta da città e poco più

A portarla sul mercato è il colosso Geely, proprietario di marchi come Volvo e Polestar e socia al 50% della Mercedes nella Smart. La Panda cinese è una macchinetta lunga 3,06 metri (la 500 elettrica, per dare un raffronto, è 3,63), larga 1,52 e alta 1,60 (passo 2,01).  Con due sole portiere più il portellone posteriore. I posti a sedere sono quattro e c’è anche la finezza del tetto panoramico in vetro. Sui dati tecnici ci sono ancora alcuni aspetti da chiarire. Si sa che il motore avrà una potenza bassina, 30 kW (poco più di 40 Cv), il che la fa un’auto solo per città e dintorni. La batteria sarà fornita da Gotion, ma non è stato reso noto né il dato della capacità delle celle, né l’autonomia omologata, anche se si parla di circa 150 km, secondo lo standard cinese CLTC. Diciamo un centinaio reali su strada. Quanto al prezzo in Cina, si parla di una forchetta  tra i 40.000 e i 50.000 RMB (da 5.400 a 6.750 euro).

altra Panda cineseArriverà in Europa? E a che prezzo rispetto alla Cina?

A questo punto gli interrogativi che si aprono sono molti. Arriveranno anche da noi queste piccole citycar? Omologate come automobili o come macchinette da guidare con la patente dei 16 anni? E a che prezzi? Diciamo subito che la Cina è proprio un altro pianeta, in cui è esplosa una vera mania per questo tipo di vetturette elettriche, sull’onda del successo della Wuling Honguang Mini EV. Ovvero dell’unico modello in grado di tener testa alla due Tesla nella classifica delle auto elettriche più vendute al mondo, nonostante sia commercializzata solo in Cina. Portare in Europa queste ‘pulci‘ porrebbe domande sugli standard di sicurezza: sono abbastanza dotate per superare in crash-test fondamentali come quelli di Euro NCAP? Sul prezzo non ci sono dubbi: anche non potrà mai essere pari a quello cinese, sarebbe comunque competitivo. E lo spazio di mercato ci sarebbe, anche per inserirsi nelle sempre più folte flotte di car sharing cittadini.

– MG4, la cinese che piace agli italiani: VIDEO-PROVA

Apri commenti

8 COMMENTI

  1. E’ il prezzo che dovrebbero avere le scatolette come la AMI, 5k e non oltre.
    Sempre parlando di Ami, non credo che si siano fatti grandi studi sui sistemi di sicurezza, test ENCAP ecc…(e stessa cosa per la ben più (assurdamente) cara Spring, beniamina e sogno di molti qui, 20k per un’auto che ha le ruote di un quadriciclo, non ha raggiunto le 2 stelle nei crash test e ha i cavi tensione tenuti da fascette da 50cent e se non ho letto male in rete, cerchioni tenuti solo dai bulloni).
    Ste macchinine hanno senso in città, perfette per decongestionarle, magari per chi ci vive/lavora e non ama/può prendere i mezzi (si, esistono aree senza copertura adeguata), ma a cifre così, non oltre.

    • -Spring, beniamina e sogno di molti qui-

      Ma dai, su… vogliamo fare gli uomini veri, siamo sopravvissuti alle morociclette, tuoniamo contro l’andazzo ermafrodita dei nostri giorni, inneggiamo al maschio alfa (romeo) con gli scarichi che fan le fiamme e i v6 biturbo quadrifoglio…. e poi ci facciamo spaventare da una Spring?
      Giammai! Abbasso le mollezze decadentiste di questo futuro postmoderno, che ci toglie il gusto della vita rimuovendo tramite la rimozione culturale della morte in nome della sicurezza al 100%! Noi disprezziamo la vita comoda! Viva la muerte! 😂😂😂

      E ora cantiamo tutti insieme come quando avevamo i capelli:

      Voglio una vita 🎵
      Spericolata🎶
      andare in giro sulla Dacia Spring! 🎵
      Una vettura maleducata🎶
      Per far la spesa al lidl e all’eurospin🎵
      Voglio una vita che fai spesso tardi🎶
      Col dubbio che ricaricherai🎵
      Voglio una vita, la voglio piena di guai🎶

  2. /// Arriveranno anche da noi queste piccole citycar? Omologate come automobili o come macchinette da guidare con la patente dei 16 anni? \\\ Bella domanda, come quadricicli pesanti non credo proprio perché superano di molto i limiti di peso e potenza previsti per questa categoria, come automobili puó darsi ma bisogna vedere come se la cavano con i test EuroNcap..

  3. Effetto vintage assicurato, il frontale mi ricorda quello della Fiat 850 e/o della Simca 1000 😉 Chissá se dovranno ritoccare i “connotati” di questo modello – cosí come quelli degli eventuali concorrenti – per adeguarlo ai crash test EuroNcap in caso di importazione..

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome