Home Alla ricarica Alpitronic lancia i caricatori da 400 kW

Alpitronic lancia i caricatori da 400 kW

0
CONDIVIDI
L'immagine del nuovo caricatore HPC messo in rete da Alpitronic.

Alpitronic presenta i caricatori da 400 kW, con l’evoluzione del prodotto di punta dell’azienda di Bolzano, l’hypercharger. Lancio sul mercato entro fine anno.

Alpitronic
I quattro soci fondatori di Alpitronic (foto dal sito ufficiale).

Alpitronic, in 4 anni a Bolzano da 30 a 280 dipendenti

La nuova super-colonnina si chiama HYC400 e, secondo Alpitronic, apporterà miglioramenti decisivi su tre indicatori chiave di prestazione:

1. Potenza: 400 kW di potenza in uscita continua
2. Efficienza: 97% a pieno carico
3. Load Management: dinamico con granularità di 50 kW

L’azienda guidata da Philipp Senoner ritiene la HYC400 una soluzione perfetta per il mercato tedesco e per la cosiddetta Deutschlandnetz (“Rete Germania“). Ovvero per il grande progetto di infrastrutturazione lanciato dal governo di Berlino. Con 2 x 200 kW di potenza in uscita continua per punto di ricarica. L’HYC 400 è l’ennesima tappa nella crescita di un’azienda che nel 2018 contava su 30 dipendenti. Oggi è già arrivata a 280 e fatica a trovare personale adatto a sostenere una crescita tumultuosa.

Alpitronic
Andreas Lastei, Business Development manager di Alpitronic, durante l’intervento a Klimamobility Bolzano.

5 mila ricariche ad alta potenza già installate, altre 5 mila in attesa

In Italia Alpitronic ha vinto la gara di Free to X per installare le colonnine HPC nella rete di Autostrade per l’Italia. Ed è il principale fornitore di Enel X Way-Volkswagen. Ed è leader nelle ricariche ad alta potenza, con una quota di mercato del 50%, identica a quella detenuta in Germania, mercato di ben altre dimensioni. A oggi ha consegnato 5 mila ricariche già attive, altrettante sono già state spedite e in attesa di installazione. I cicli di carica già effettuati sono 7 milioni, con una durata media di 35 minuti. E uno dei punti di forza delle colonnine Alpitronic è dato dalla capacità di mantenere potenze medie molto elevate, un dato più importante anche dei picchi. L’azienda è stata fondata da 4 soci che tuttora la controllano col 25% ciascuno: Andreas Oberrauch, Alessandro Ciceri, Sigrid Zanon e il Ceo Senoner. Ed è molto fiera delle sue origini, con lo slogan “Power Electronics & Engineering form South Tyrol.

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome