Home Aziende e flotte Alkè raddoppia, un veicolo elettrico per due lavori

Alkè raddoppia, un veicolo elettrico per due lavori

0
CONDIVIDI

Il target di Alkè è costituito dai veicoli per municipalizzate, logistica dell’ultimo miglio, industria e turismo. Con molteplici versioni comprese le trasformazioni antideflagranti per aree a rischio esplosione.  Pronti a tutto. Una grande varietà di produzione, ma un core business definito. Che, per ora, tiene lontano dalla produzione di auto. Ma continuando a lanciare sul mercato diverse novità. 

Non si tratta di nuovi veicoli, ma di nuove componenti che una volta installate permettono di aumentare le funzioni. Un esempio pratico per capire: al veicolo con la vasca-raccolta rifiuti e possibile “combinare” l’ idro-pulitrice. Come un coltello svizzero, si moltiplicano le funzioni che  rendono molto versatili questi piccoli automezzi.

 

“Abbiamo un’esperienza di oltre 25 anni nel settore con migliaia di veicoli venduti in oltre 40 Paesi. Si sono ideate delle configurazioni miste per chi necessita di svolgere più compiti, ma desidera farlo con un solo mezzo. Questi allestimenti combinati li chiamiamo COMBI,  si basano sull’accostamento di due applicazioni combinabili insieme per un utilizzo congiunto ottimale” Così ci traduce Monica Voltan, del dipartimento Media e Marketing aziendale.

Ottimizzare lo spazio

Un altro esempio è il box porta-attrezzi. Che permette di avere uno spazio per poter trasportare, anche in cattive condizioni meteorologiche, e custodire attrezzatura utile per i lavori che devono svolgere gli operai comunali o di un’impresa. “Tra le novità introdotte si trovano quindi il modulo box retrocabina e il modulo idro pulitrice, entrambi accostabili al pianale con sponde e sovrasponde, alla vasca asporto rifiuti o al cassone con centina”.

Dal cuore aziendale padovano ci tengono a sottolineare che i veicoli elettrici Alkè: “Si caratterizzano per essere 100% made in Italy, a zero emissioni e silenziosi, senza però sacrificare qualità, robustezza e performance elevate.”.

Ora si punta “sull’allestimento più adatto alle proprie necessità, ma con l’opportunità da ora di accostarlo ad un altro allestimento combinato. Si tratta di una soluzione installabile su tutti i veicoli nella versione a passo lungo. Con l’obiettivo di semplificare compiti (come, ad esempio, la pulizia di strade e relativa raccolta rifiuti) che altrimenti richiederebbero l’uso di due veicoli distinti”.