Home Due ruote ALeXT, il nuovo monopattino by Platum-Lamborghini

ALeXT, il nuovo monopattino by Platum-Lamborghini

4
CONDIVIDI

Platum e Lamborghini ancora insieme per forgiare un nuovo modello di monopattino elettrico ideale per i brevi spostamenti urbani. ALeXT è moderno e avanzato nei contenuti.

Lo sviluppo della micro-mobilità elettrica è da sempre uno degli obiettivi centrali del lavoro di Platum. Fin da quando si chiamava MD Distribution e aveva un suo settore specifico legato alla mobilità urbana a zero emissioni, lazienda bolognese ha sempre posto grande attenzione al settore, progettando e-bike e monopattini elettrici spesso in collaborazione con alcune eccellenze italiane dell’automotive.

Ora che la società, da gennaio scorso, si è data una nuova identità, diventando a tutti gli effetti un hub italiano di R&D, ingegneria e distribuzione nel campo della mobilità urbana e sostenibile (Platum è la crasi di Platform of Urban e-Mobility) la visione è diventata ancora più ambiziosa.

I monopattini griffati Lamborghini

Il rapporto di collaborazione, fruttuoso, con i grandi brand italiani del mondo a due e quattro ruote rimane un punto centrale delle strategie aziendali. A testimoniarlo è l’ultimo monopattino elettrico presentato in questi giorni: si chiama AleXT ed è nato dalla cooperazione tra Platum e Automobili Lamborghini.

Si tratta di un nuovo prodotto che va ad arricchire una linea specifica (AL e-Mobility) che contraddistingue la collaborazione tra i due brand emiliani. Un monopattino elettrico resistente e sicuro, più evoluto rispetto agli altri della serie, al quale è possibile abbinare accessori pensati per migliorarne l’esperienza di guida urbana.

ALeXT, tecnologico e sicuro

ALeXT ha un telaio resistente e leggero, forgiato con acciaio e alluminio. Monta un motore silenzioso da 500W, abbinato ad una batteria da 48V – 12,5Ah che assicura un’autonomia fino a 40 km. Tre i livelli di velocità (massima a 25 km/h), limitati a seconda dell’utilizzo.

Le soluzioni tecniche adottate rendono sicuro e maneggevole il mezzo. E sono al passo con quanto richiesto oggi dalla normativa italiana per circolare. Quindi, doppie luci a Led, anteriori e posteriori, doppi freni a disco, doppie sospensioni per ammortizzare meglio i dislivelli della strada.
Presenti anche gli indicatori di direzione integrati nel manubrio. Le ruote da 11″ sono senza camera d’aria, per evitare rischio foratura, e abbastanza spesse.

ALeXT ha poi un piccolo display a LED ed è anche supportato da un’applicazione integrata, da cui è possibile monitorare i dati di utilizzo del mezzo, impostare i parametri di crociera e regolare le luci.

Il monopattino pesa intorno ai 30 kg ed è richiudibile in caso di bisogno.

Con il casco segnali la svolta

Disponibile in due versioni, con dettagli in colore verde o bronzo, il monopattino è completato dalla serie di accessori specifici della linea AL e-Mobility.

In particolare, spicca il caschetto Smart Helmet, che sfruttando una struttura multi-livello con nanotecnologia di rivestimento, presenta luci di direzione installate sul retro, in modo da segnalare le intenzioni di svolta con il solo movimento della testa. Un casco tecnologico, che nella versione Advanced aggiunge le luci di direzione anche in zona frontale.

La gamma di accessori comprende anche un’utile borsa rigida da posizionare sotto il manubrio, per il trasporto di oggetti ed effetti personali.

Il prezzo di listino è di 1.299 euro (Iva inclusa).

— Iscriviti gratuitamente alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it  —

Apri commenti

4 COMMENTI

    • Spero che entro quella data forniscano un “kit frecce” per adeguare il veicolo alla nuova normativa, e magari perfezionino il caschetto “smart” in modo da poterlo usare senza problemi come segnalatore di svolta insieme agli indicatori di direzione regolamentari purtroppo non sempre visibili come si deve..

  1. In generale l’ALeXT non mi dispiace affatto, ho solo due dubbi : secondo l’articolo i pneumatici sono senza camera d’aria, ma allora perché nel primo piano dell’avantreno si vede la dicitura “tube type” sul fianco della gomma ? E il caschetto Smart Helmet attiva l’indicatore di direzione anche se il conducente muove la testa di lato senza avere l’intenzione di svoltare ?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome