Home Tecnologia Al lavoro in sicurezza? La guida facile di Tesla

Al lavoro in sicurezza? La guida facile di Tesla

0
CONDIVIDI
"Ritorno al lavoro": qui la copertina del vademecum di 36 pagine realizzato da Tesla.

Al lavoro in sicurezza? Tesla ha messo in-line una guida facile , destinata si suoi dipendenti, ma piena comunque di spunti interessanti per tutti.

Al lavoro in sicurezza, braccio di ferro Tesla-California

al lavoro in sicurezza
Nella sola fabbrica centrale di Fremont (California) lavorano 10 mila persone.

Per la verità quello di Tesla in California, dove conta 20 mila dipendenti (10 mila nella sola Fremont) non è un ritorno al lavoro facile. Il governatore dello Stato ha imposto un lungo lockdown e in settimana la Polizia di Alameda County è intervenuta a Fremont per impedire il riavvio della produzione. Un braccio di ferro che ha provocato più di una dura reazione di Elon Musk. Il patron di Tesla prima ha definito “fascista” la limitazione delle libertà personali imposta con il lockdown (qui l’articolo). Poi ha minacciato di trasferire in Texas o in Nevada il quartier generale dell’azienda. Attaccando la condotta delle autorità locali con un tweet minaccioso:  “Tesla ha immediatamente fatto causa alle autorità di Alameda County. L’ignorante e mai eletto Ufficiale Sanitario ad Interim di Alameda sta agendo in modo contrario al Governatore, il Presidente, le libertà costituzionali e  il più comune buon senso!”. Musk ha messo sul piatto il fatto di essere l’ultimo costruttore di auto rimasto in California.

Le otto linea-guida su cui ha lavorato il team di Musk

al lavoro in sicurezza
Laurie Shelby, Vice President di Tesla, responsabile sicurezza sul lavoro.

Tornare al lavoro in sicurezza è possibile, assicura Tesla. Il libretto messo on-line, secondo l’azienda, ne è una valida conferma, con linee-guida già adottate nella nuova Gigafactory di Shanghai, ripartita da tempo. Si ispira a questi punti trasmessi alle autorità californiane, peraltro senza ottenere il via libera:

  1. Un piano dettagliato di ripartenza per tutela della sicurezza e della salute, con illustrazione e checklist.
  2. Linee guida per per salute e sicurezza
  3. Processo di valutazione del rischio, incluse le misure prese in fabbrica.
  4. Misure di gestione a seguito di valutazione del rischio, compreso come  identificare e affrontare rischi di grado alto-medio-basso.
  5. Protocollo di screening della temperatura, più un impegno ad aggiungere il controllo quando si affrontano lunghi spostamenti via navetta.
  6. Revisione del piano di ripresa produttiva di Fremont.
  7. Nuovo layout della fabbrica con planimetrie per illustrare come le persone sono distribuite all’interno della fabbrica.
  8. Capienza degli spazi di ristoro ridotti per mantenere il distanziamento sociale e numeri contingentati in ogni spazio in rapporto all’area di lavoro.
Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome