Home Alla ricarica Ai cafoni l’elettrico non va giù, si può fare qualcosa?

Ai cafoni l’elettrico non va giù, si può fare qualcosa?

6
CONDIVIDI
Modena, colonnina Hera a ridosso del centro, con cicche di sigarette nel bocchettone in cui inserisci il cavo.

Ai cafoni l’elettrico non va giù, non fa per loro. Le colonnine sembrano diventate il nuovo obbiettivo dei vandali, come ci scrive Anselmo, un lettore di Modena. I costi quesiti e segnalazioni vanno inviati all’indirizzo info@vaielettrico.it

Ai cafoni capita di usare le colonnine da porta-cenere

“Chi viaggia in auto elettrica ormai si aspetta di tutto, anche di trovare mozziconi di sigaretta nel bocchettone in cui si inserisce il cavo per ricaricare. È successo al sottoscritto in una colonnina Hera che si trova nel Parco a ridosso del centro storico di Modena. Per fare l’operazione ho dovuto ripulire, ma ormai ci ho fatto il callo a trovare di tutto. Molti sono gesti di ordinaria maleducazione, ma spesso ci si trova di fronte a piccole sfideai cafoni da parte di chi considera i mezzi elettrici “roba da fighetti ecologisti del c…“. Questo è quanto mi ha detto il guidatore di un furgone parcheggiato nello spazio per la ricarica, a cui avevo chiesto gentilmente di spostarsi. Ho una Opel Corsa-e, non una supercar. E non capisco perché ci sia questo astio verso chi fa questa scelta. Potete fare qualcosa? Ho apprezzato quando avete scritto che nessuno si sognerebbe di parcheggiare nello spazio in cui fai rifornimento di benzina. Anselmo.

La maleducazione dilaga, ma ci sono anche delinquenti

Risposta. Temo che ai cafoni non ci sia rimedio. L’Italia è questa: invidiosa, piena di rancore, maleducata, poco rispettosa dei diritti altrui. Basta vedere lo stato in cui versano  le colonnine installate già da qualche anno: piene di scritte oscene, spesso sbrindellate per atti di vandalismo gratuiti.

In un certo senso, però, possiamo persino dirci fortunati: da noi ci si limit ai cafoni, altrove hanno a che fare con dei veri e propri criminali. Negli Stati Uniti, per esempio, sono tanti i danneggiamenti volontari ai danni di automobili Tesla, ad opera di furbacchioni muniti di taglierino, se non addirittura di martello. Spesso, però, non l’hanno fatta franca. Le telecamere di bordo delle auto di Elon Musk, in Sentry Mode (Modalità Sentinella), possono filmare quel che accade attorno all’auto. Come mostra il filmato sopra. Ci vorrebbe un congegno del genere anche nelle colonnine…


ai cafoni— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

 

 

Apri commenti

6 COMMENTI

  1. È certamente una delle ragioni che sta impedendo agli scooter elettrici di decollare. l’Italia è fatta da gente di ogni tipo e fra questa gente, di cafoni ce ne sono tanti. Lo scooter che non fa rumore, al quale non puoi cambiare la marmitta (come se servisse a qualcosa), che non impenna, non è figo.
    Sento dire cose oscene sull’elettrico.
    E per le auto la storia è la stessa.
    “Io devo sentire il motore”, “la marcia la cambio quando dico io” ecc…
    Non mi stupisce che le colonnine vengano “violentate”.
    È così, e questo renderà l’auto elettrica una “alternativa” per molto tempo, non la normalità…

  2. Più di quanto non stia già facendo Musk, non vedo cos’altro si potrebbe fare. È riuscito a far diventare l’elettrico una questione prestazionale e “cool” quando fino a quel momento si era trattato di una fregola da hyppie ecologisti.
    Roba che forse nemmeno Steve Jobs…
    Però, nonostante l’alto livello di tamarraggine del boss di Tesla, la mobilità elettrica è ancora una cosa piuttosto radical chic per danarosi.

  3. Purtroppo è così, la. Mamma dee cafoni è sempre in cinta, servirebbe una legge peri i posti per la ricarica auto sile a quella dei disabili, con l’aggiunta di 5 punti sulla patente.
    Credo che si ravviderebbero.
    Inoltre, le forze dell’ordine dovrebbero accettare le segnalazioni comprovate da immagini da chiunque per sanzionare.

  4. Salve. I maleducati sono pieni. Volevo sapere che fine a fatto l’ecobonus di-40% sulle macchine elettriche? Nessuno sa niente è Nessuno dice niente. Vergogna

    • Siamo in costante contatto con i parlamentari che seguono la vicenda, ci dicono che dovremmo essere all’ultima curva, ma finché non vediamo il provvedimento applicativo nero su bianco non ci sentiamo di garantire nulla.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome