Home Scenari Aggiornamenti software da remoto, la VW si lancia

Aggiornamenti software da remoto, la VW si lancia

5
CONDIVIDI
La Volkswagen ID.3 ha un cuore digitale. il software ID 2.1, ora aggiornato con l'ID 2.3.

Aggiornamenti software da remoto: la Volkswagen si lancia in una era, intervenendo già entro luglio sulla ID.3. Poi lo farà con cadenza trimestrale.

Aggiornamenti software, si parte coi First Movers

aggiornamenti software
Lo schermo di bordo annuncia che l’aggiornamento è in corso, “potrà occorrere un po’ di tempo”.

Per Tesla è ormai un’abitudine consolidata, ma Volkswagen è il primo tra i gruppi storici dell’automotive a buttarsi nella nuova era. Quella dei “computer con le ruote“, in cui l’auto viene man mano modificata nel suo vero cuore, il software, arricchendolo con nuovi servizi e funzioni. Gratuiti e (qui sta il business) a pagamento. Diciamo subito che farlo non è come dirlo: il lancio della ID.3 è stato martoriato proprio dalla complicatissima messa a punto del software di bordo. E molti clienti (basta guardare i nostri forum) lamentano ancora di averlo incompleto o comunque non del tutto funzionante. La Volkswagen ha comunque deciso di partire con gli OTA (Over The Air): entro pochi giorni  l‘ID.Software2.3 sarà trasmesso alle vetture dei clienti del cosiddetto ‘First Movers Club‘. I primi ad avere ricevuto la consegna dell’auto.

Aggiornamenti software: ecco i miglioramenti promessi

Secondo Volkswagen (qui la nota ufficiale), l’ID.Software2.3 contiene “regolazioni e miglioramenti in termini di funzionamento, prestazioni e comfort“. Includendo, tra l’altro, funzioni estese dell’ID. Luce, riconoscimento ambientale ottimizzato e controllo dinamico degli abbaglianti. Oltre che migliore operatività e aggiustamenti del design del sistema di infotainment, nonché miglioramenti delle prestazioni e della stabilità. Il prerequisito per avere gli aggiornamenti OTA è disporre già della versione software ID.2.1. Le vetture che non ne dispongono dovranno effettuare l’up-grade in concessionaria. Gli aggiornamenti  vengono trasferiti direttamente ai computer centrali  dell’auto (In Car Application Server, ICAS in breve), tramite trasferimento dati mobile. Nelle nuove elettriche VW, questi assumono le funzioni che erano distribuite tra una moltitudine di centraline nelle precedenti generazioni di veicoli.

“Come scaricare l’ultima app sul telefonino”

aggiornamenti software

La nuova architettura dell’elettronica non è solo più potente e intelligente, ma semplifica anche lo scambio di dati e funzioni tra i sistemi dell’auto. Ciò consente di raggiungere e aggiornare fino a 35 unità di controllo tramite gli aggiornamenti via etere“, scrive Volkswagen. Per il continuo aggiornamento del software a bordo-veicolo, l’azienda ha predisposto un’apposita unità di progetto denominata ID. Digitale. Questa ha lo scopo di raccogliere il feedback dei clienti e reagire in modo flessibile alle loro esigenze. Il digitale è strettamente legato a Cariad, l’organizzazione di software per auto del Gruppo Volkswagen. Questa interazione dovrebbe garantire l’implementazione di un grande know-how. “Gli aggiornamenti over-the-air sono una funzionalità centrale dell’auto digitale e connessa“, spiega, il CEO di Cariad, Dirk Hilgenberg. “Diventeranno la norma, proprio come scaricare il sistema operativo o le app più recenti sul tuo smartphone“. Ma, visti i precedenti, maglio lasciare ai clienti l’ultima parola.

 

 

Apri commenti

5 COMMENTI

  1. Per ora visti i problemi che leggo delle varie ID.3, sia guasti da fermo auto che Software lento/inaffidabile, questi aggiornamenti sono ancora un tentativo di mettere il prodotto nelle giuste condizioni in cui doveva essere al momento della vendita. Di certo non è paragonabile alla Tesla i cui aggiornamenti sono migliorativi. Per il momento aspetterei qualche mese a vedere come andranno più in avanti, e se nel caso non sistemeranno le cose andrei su altro che, anche se non hanno aggiornamenti ora, al momento hanno meno problemi.

  2. ….mi ricorda qualcosa…
    Ah, già: Tesla!
    (PS: da Tesla Owner, già installati un paio di aggiornamenti, senza muovere un dito, di notte)

  3. Se WW ha progettato questa modalità da ZERO (senza sfruttare piattaforme o centraline già esistenti) ed ha lavorato investendo il giusto budget : forse funziona 🙂
    Se invece hanno voluto essere compatibili col passato (magari con il sistema degli gli aggiornamenti dei concessionari & officine autorizzate o riciclando SW ed HD già sviluppato) o se hanno avuto il braccino corto … : sarà un disastro !
    ciao da Paolo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome