Addio litio: ecco Hua Xianzi, la prima auto “al sale”

Addio litio: ecco la prima auto elettrica con batterie agli ioni di sodio, cioè al sale. Si chiama  Hua Xianzi (bel fiore, il significato). E’ una compatta a cinque posti con 250 km di autonomia, prodotta dalla joint venture cinese tra JAC Group e Volkswagen. Le batterie da 25 kWh sono di un produttore di secondo piano:  HiNa Battery Technologies che ha bruciato sul tempo colossi come Catl e BYD entrambi impegnati nella nuova chimica delle batterie.

La rivoluzione proletaria della batteria agli ioni di sodio

Hua Xianzi è il primo veicolo elettrico al mondo alimentato da una batteria 2al sale” (NA). La nuova chimica potrebbe rivoluzionare l’industria dei veicoli elettrici perchè  è molto più economica di quella agli ioni di litio.

HiNa Battery Technologies pensa già di espandere la nuova tecnologia della batteria ad altre piattaforme EV, come autobus, camion e scooter.

Poca densità energetica, ma è più sicura e dura di più

Sebbene le batterie agli ioni di sodio abbiano una densità energetica inferiore rispetto alle batterie agli ioni di litio, presentano altri vantaggi, come migliori prestazioni a bassa temperatura, velocità di ricarica, una maggiore durata. Sono anche meno soggette al surriscaldamento e quindi più sicure. La bassa densità energetica le rendeva più indicate all’accumulo statico.

Ma i vantaggi di costo e di reperibilità dei materiali hanno indotto i principali produttori di batterie per autotrazione a spingere sullo sviluppo. Catl e BYD stanno lavorando per ottenere una densità di 160 Wh per kg, ma prevedono di poterle montare sui primi veicoli solo alla fine di quest’anno o all’inizio del prossimo.

Con l’addio al litio una Bev costa il 10% in meno

La batteria che equipaggia la  Hua Xianzi può contare su una densità energetica inferiore (140 wH per kg) ma costa fra il 30 e il 50% in meno di una di equivalente capacità agli ioni di litio. Perciò HiNa Battery Technology afferma che il costo complessivo di un veicolo elettrico potrebbe ridursi del 10%. Il prezzo della Hua Xianzi, però, non è ancora stato svelato.

«Il futuro dei veicoli elettrici sembra promettente con l’introduzione di una tecnologia delle batterie più accessibile e sostenibile» si è limitato a doichiarare Karl-Heinz Göbel, CEO di JAC Motors. «Con lo sviluppo della nuova tecnologia delle batterie, i prezzi dei veicoli elettrici diventeranno più competitivi, offrendo a un maggior numero di acquirenti di auto l’accesso a veicoli di nuova energia».

– Iscriviti a Newsletter e canale YouTube di Vaielettrico –