Home Vaielettrico risponde Acqua alta in strada: che cosa succede alle elettriche?

Acqua alta in strada: che cosa succede alle elettriche?

17
Un frame del video (sotto) in cui si vede la Tesla Model 3 sfrecciare nonostante l'acqua alta.
Charxcontrol

Acqua alta in strada: che cosa succede alle auto elettriche? Il pacco-batterie viene intaccato ed è quindi da sostituire? Lo chiede Luca, Vaielettrico risponde. Ricordiamo che i vostri quesiti vanno inviati alla mail info@vaielettrico.it

Acqua alta in strada: batterie da buttare?acqua alta in strada

“Vi seguo già da alcuni mesi e devo dire che ho imparato sulle auto elettriche cose che non conoscevo e neanche immaginavo. Come per esempio la ‘frenata rigenerativa’, che ricarica la batteria decelerando. Vi scrivo perché qualche giorno fa ho letto sul Corriere della Sera un articolo che mi ha fatto nascere una curiosità. Si trattava dell’intervista a un noto climatologo: il giornalista chiedeva che cosa si può fare davanti a questi fenomeni di piogge estreme, sempre più ricorrenti. La risposta è stata: nel breve periodo attrezzarsi per far defluire le acque in modo efficiente e contenere i danni. Vengo alla domanda: che cosa succede a un’auto elettrica se finisce in mezzo ai fiumi di acqua che sempre più spesso vediamo nei TG invadere le nostre città? Bisogna dire addio al pacco-batterie, che mi sembra la parte più costosa della vettura?. Grazie fin d’ora per la risposta. Luca Bottelli

Guardate la Tesla Model 3 come se la cava nel video

Risposta. Da qualche giorno su Twitter gira il video qui sopra (cliccatissimo), girato in Cina proprio durante una di queste inondazioni. Si intravvedono auto termiche ferme ai bordi della strada, mentre arriva una Tesla Model 3 che procede tranquilla nonostante l’acqua arrivi ad altezza-cofano. È la migliore dimostrazione del fatto che, nelle auto elettriche ben costruite (e ci mancherebbe), le batterie sono waterproof. C’è chi pensa invece che sia buona regola non portare le EV in una stazione di lavaggio. Timori infondati: come ha puntualizzato più volte lo stesso Elon Musk, le unità di trasmissione e le batterie delle EV sono sigillate. E questo non riguarda solo le Tesla. In genere si ritiene che bastino 300 mm. o poco più per far sì che un’auto inizi a galleggiare. In questa situazione, con un veicolo a combustione interna, possono accadere invece cose spiacevoli. Le prese d’aria montate in basso aspirano l’acqua direttamente nella presa del motore, “affamandolo” di aria e bloccandolo. Con effetti nefasti anche sui  tubi di scarico, che  che si trovano a pochi cm. da terra.

Acqua alta in strada
Un test realizzato dalla rivista americana Motor Trend con una vecchia Nissan Leaf: risultati confortanti sulla tenuta del pacco-batterie alle infiltrazioni d’acqua

Acqua alta in strada: elettriche molto meglio delle termich

Che succede, invece, con un’elettrica? Il quesito è stato posto dalla rivista inglese Express alla Jaguar per la I-Pace. Auto che, peraltro, ha una profondità di guado di 500 mm. e dispone di sistemi di sicurezza progettati per affrontare situazioni di inondazione. Risposta: “Bisogna prendere precauzioni quando si guida attraverso l’acqua stagnante in qualsiasi auto. Tuttavia, i veicoli elettrici non hanno una presa d’aria. Il che significa che il sistema di propulsione non è influenzato dall’essere immerso nell’acqua come un motore tradizionale“. In sostanza: quando un’EV non danneggiato galleggia lungo una strada o un fiume allagati, i suoi componenti elettrici sono ben sigillati e waterproof. Ed è del tutto improbabile che forniscano un pericolo elettrico ai suoi occupanti. Questi componenti, in particolare quelli nelle sezioni ad alta tensione del motore, del regolatore di velocità e della batteria, hanno grado di protezione IP66 o superiore. Il punteggio di protezione più alto è 8, roba da sottomarini.

acqua alta in strada— Iscriviti gratuitamente alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

Apri commenti

17 COMMENTI

  1. Test autolavaggio con lavaggio sottoscocca dopo i primi 2000 km, fatto dopo un giro su 30cm di acqua e fango 🤦🤦😱😱 ora ha 16k quindi nessun danno nel tempo, ovviamente de entra acqua in abitacolo farebbe la stessa fine di qualsiasi mezzo a prescindere da che carburante utilizzi.

  2. IP66 NON e’ una protezione ad immersione prolungata o con pressione, è una protezione ai getti d’acqua in pressione. Attenzione che poi la gente ci crede. IP67 è il MINIMO per immersione. Correggete è meglio.

  3. Ho visto un annuncio, tempo fa, di una Spring che il proprietario definiva “alluvionata”, sembra che fosse venduta come “non funzionante”…

  4. A me quello che sorprende di più non è tanto che la batteria è il motore vanno ancora, ma che con tutti quei cablaggi un po ovunque non crei problemi all’auto con cortocircuito o forte ossidazione

    • …come quelle di qualsiasi altra auto… se l’acqua è sopra il livello della battuta portiere, io eviterei…
      Di Tesla sappiamo che uno dei test che fanno (ci sono i video sia della Model 3 che della Y) è il passaggio in piscina con acqua a livello appena inferiore ai vetri laterali, ma non mi sembra il caso di ripeterlo, salvo imminente pericolo di vita.

      • esatto, sono d’accordo con te.
        non mi sembra il caso (articolo) di enfatizzare uno che procede con l’acqua altezza fari: come niente alcuni crederanno che si possono guadare i fiumi senza pagare pegno (ironico ma non troppo)..
        le cosiddette “alluvionate” sono rovinate qualsiasi motorizzazione abbiano..

  5. Non solo ma IIP66 da determinate garanzie tra cui MANCA però la protezione da pressione generata dall’acqua. ( si pensi alla pressione determinata dal veicolo in movimento)
    Ben altra protezione é IP68

  6. L’anno scorso ho affrontato un mezzo nubifragio dalle mie parti, non si riusciva quasi a vedere la carreggiata ma con le dovute accortezze sono arrivato a casa senza nessun problema

  7. Concordo pienamente:
    le auto elettriche, se ben costruite, NON hanno problemi con le strade allagate.
    PERO bisogna comunque prestare sempre molta attenzione dato che ad esempio nulla si sa di che cosa l’acqua potrebbe nascondere!

Rispondi