Home Alla ricarica A2A E-Moving interoperabile con Plenitude+Be Charge

A2A E-Moving interoperabile con Plenitude+Be Charge

7
CONDIVIDI
a2a e-moving

Da aprile A2A E-Moving ha ampliato il suo circuito di ricarica grazie a un accordo di interoperabilità con Plenitude+Be Charge. Ora i titolari di un contratto con la multiutility lombarda hanno a disposizione oltre 30 mila punti di ricarica in Italia, tutti fruibili con la App o la RFID Card E-Moving. E-Moving ha anche aggiunto una nuova soluzine di abbonamento flat mensile da 280 kWh a 90 euro.

a2a e-moving
La mappa dei punti di ricarica accessibili, sempre aggiornata, è consultabile all’interno dell’App A2A E-moving.
Inoltre A2A E-Moving ha ampliato la propria offerta con l’introduzione di un nuovo pacchetto tariffario. Con E-Moving EXTRA LARGE è possibile ricaricare fino a 280 kWh in un mese al costo di 90 euro. Il prezzo unitario di questo pacchetto è quindi di 0,32 euro a kWh.

LEGGI ANCHE:  City Plug di A2A: ecco perchè sarà il Santo Graal della ricarica

C’é l’Extra Large nel pacchetto flat di A2A E-Moving

Le altre soluzione proposte da A2A sono la Small a 16 euro per 30 kWh (prezzo unitario 0,53 euro) la Medium da 29 euro per 80 kWh (prezzo unitario 0,36 euro); la Large da 60 euro per 180 kWh (prezzo unitario 0,33).
Gli abbonamenti hanno durata mensile, a partire dalla data di sottoscrizione e vengono rinnovati automaticamente alla scadenza in mancanza di una esplicita disdetta.
Tutte le soluzioni, comprese quelle a consumo e business, si possono consultare sul sito e-moving.it e sull’APP A2A E-moving nella sezione “Contratti”.
Attualmente sono 4 gli operatori che offronto abbonamenti mensili flat. Oltre ad A2A, Enel x Way, Plenitude +Be Charge e Duferco. L’offerta di A2A E-Moving è la più vantaggliosa nei tagli intermedi da 80 e 180 kWh mensili.

– Iscriviti alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube –

Apri commenti

7 COMMENTI

  1. Adesso manca l’interoperabilità con Free To X per far diventare A2A una vera alternativa a Enel X Way e Be Charge per quanto riguarda gli abbonamenti.

      • Ed allora dev’essere una novità molto recente perché fino a poco tempo fa non lo era. Ottimo!
        Ionity anche farebbe comodo, però per i viaggi in autostrada Free To X era essenziale.

  2. La parola interoperabilità sotto intende che anche i possessori di abbonamento BeCharge possano quindi ricaricare alle colonnine A2A. È corretto?

    • Come possessore di abbonamento Be CHarge posso confermare che già da due mesi è possibile caricare sulle colonnine A2A ma solo con app. Da quanto affermano in A2A, adesso è possibile anche con tessera RFID. Attendiamo conferma che sia possibile ricaricare anche su colonnine FreeToX

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome