Home Auto A tu per tu con la Ford Mustang Mach-E, Daniele racconta che…

A tu per tu con la Ford Mustang Mach-E, Daniele racconta che…

1
CONDIVIDI
ford mustang

A tu per tu con la nuovissima Ford Mustang Mach-E: è successo a Daniele Colombo, un nostro lettore che ha voluto condividere la sua esperienza. Molto positivo il giudizio sulla macchina, soprattutto sulla fattura e sull’handling. Un pò meno quello sulla preparazione dei venditori. Ecco la sua testimonianza

ford mustang

  di Daniele Colombo

Sono un curioso di tecnologia e quando mi capita mi piace poter provare auto , magari elettriche. Ieri ho avuto la possibilità di poter provare presso il centro ACI guida sicura di Arese la nuova Ford Mustang Mach-E di imminente lancio.

Ford ha deciso di fare le cose per bene, organizzando appuntamenti ogni 30 minuti di 6 persone. Arrivato alle 9,15, dopo le rituali firme di scarico di responsabilità e verifica patente sono stato invitato ad una presentazione, sia del veicolo sia con proiezione di alcuni video. Molto interessante e molto “marketing”.

Questa Mustang elettrica è fatta priprio bene

L’auto, una volta scoperta è molto bella e si vede che è prodotta da una azienda che le auto le sa fare. Interessante l’apertura porta a pulsante con piccola levetta sotto il vetro , apertura con Smartphone e in caso emergenza (come molte auto noleggio americane) una combinazione di tasti touch nascosti nel montante.

Purtroppo dopo tanta bella presentazione siamo arrivati alle domande che una volta di più hanno dimostrato la poca alfabetizzazione dei venditori sulla trazione elettrica.

Botta e risposta col venditore: che delusione

Che tipo di batterie vengono usate? Risposta: “Al litio”. Ma quali??

Le batterie sono condizionate a liquido o ad aria? Risposta: “Ad aria dai flap anteriori”. In effetti questi flap ci sono, ma dubito che una batteria da 99 e passa kWh siano condizionate ad aria. Ho visto Quattroruote di questo mese che cita condizionamento a liquido; per cui o sbaglia Quattroruote nella sua prova o sbagliano quelli di Ford.

(NOTA DI REDAZIONE: in realtà la presentazione ufficiale di Ford Mustang Mach-E non lascia dubbi: “Un sistema attivo avanzato di raffreddamento e riscaldamento a liquido regola le temperature delle batterie per ottimizzare le prestazioni in condizioni climatiche estreme, migliorare i tempi di ricarica e guidare ad alta velocità”).

Perché carica massima in AC solo 11 kW mentre Zoe carica a 22 ? Qui non sono stati in grado di rispondere

L’ultima domanda era di una persona che andando in montagna voleva sapere quanto si perde di autonomia a 20 gradi sotto zero. E qui la risposta incredibile è stata: “Solo di qualche percento”.

Tutti in pista con la Mach-E: che handling!

 

Dopo questa fase, siamo passati al test dell’ auto che presenta un tablet verticale con manopola metallica incastonata sul vetro di ottima fattura.

Partenza in pista!!  Dopo essere saliti ognuno sulla sua Mustang in configurazione top di gamma con trazione integrale, batteria da 99 KWh e 346 CV inizia la prova.

La vettura , come tutte le elettriche che ho provato (Tesla Model 3 e Model  X) è potentissima; e grazie a All Drive permette un handling perfetto in curva nonostante i pneumatici invernali . Ad accelerazione veloci e rilasci improvvisi non si scompone mai, penso per merito dei due motori e dell’elettronica di contorno. Si spera in un handling simile nella versione RWD .

Fatti alcuni giri in modalità L (one pedal) ho potuto apprezzare la rigenerazione prima leggera e poi sempre piu importante permettendo di fare giri di pista senza mai usare i freni .

Dopo questa prova, altri 10 minuti di briefing per spiegare le versioni e i prezzi, (interessanti per a classe del veicolo). Possibilità di fare la prenotazione solo on line ma con informazione scarse su disponibilità stimata in circa cinque mesi. Interessante l’abbonamento a Ionity a e Shell per l’accesso alle colonnine.

Riassumendo: grande l’auto, ma l’elettronica…

Probabilmente, dopo Tesla anche Ford per l’offerta elettrica si sta orientando verso l’eliminazione dei dealer. Ma se ha intenzione di muoversi in prima persona, deve aumentare la preparazione delle persone addette a spiegare l’ auto.

 La mia impressione? Ford sa fare le auto ma è indietro su elettrificazione, mappatura chargers ecc., mentre Tesla è incredibilmente avanti sulla parte elettrica ed elettronica ma deve crescere sulla parte auto. 

Apri commenti

1 COMMENTO

  1. Ho posseduto un vecchio modello con il classico v8 ed era fantastica; macchina da sparo ad ogni semaforobcon quel classico sound . Quella elettrica ho proprio voglia di provarlaprovarla , esteticamente è bellissima

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome