Home Car Sharing e Flotte A Trezzano due Leaf: un po’ per il Comune, un po’ per...

A Trezzano due Leaf: un po’ per il Comune, un po’ per i cittadini

0
CONDIVIDI

Bell’idea: un car-sharing che prevede l’utilizzo condiviso di auto elettriche tra un Comune (Trezzano sul Naviglio) e i cittadini. In fasce orarie diverse e compatibili tra loro. Il servizio si chiama E-Vai 2.0 Just in time e andrebbe preso a esempio.

Un car-sharing per i centri più piccoli

Il progetto è nato dalla collaborazione tra la società di car sharing del Gruppo FNM (qui il sito) e il Comune. Trezzano è una delle prime amministrazioni in Lombardia ad avviare questo servizio, adottabile da tutte le amministrazioni interessate a una gestione più efficiente della flotta comunale. E a e una riduzione del parco-vetture circolante sul territorio. Trezzano si è dotato di due Nissan Leaf (prima serie), a disposizione del personale per svolgere le attività lavorative. Alla chiusura degli uffici, i veicoli sono noleggiabili dai cittadini che si sono registrati al servizio. Ritirandoli e riconsegnandoli presso la stazione di ricarica realizzata da E-Vai nel parcheggio di via Curiel. Si tratta di un modello adatto a realtà che, per dimensioni, non possono reggere un vero e proprio car-sharing come quello in uso nei capoluoghi. Ed è interessante anche che aziende di trasporto pubblico come FNM (Ferrovie Nord Milano) integrino alla loro offerta anche forme di car-sharing elettrico. Come sta facendo a Bologna, più in grande, la società di traporto pubblico regionale TPR con Corrente (qui l’articolo).

La cerimonia di consegna delle Leaf al Comune per l’utilizzo condiviso. Con la facia tricolore il sindaco Bottero.

Il sindaco conta molto sui ragazzi

E-Vai 2.0 Just in time è una soluzione che risponde in modo innovativo all’esigenza di mobilità sostenibile in forte crescita in tutto il territorio – commenta Augusto De Castro, Consigliere Delegato di E-VaiGrazie alla collaborazione delle amministrazioni comunali, come a Trezzano, il car sharing può arrivare anche in realtà locali non raggiunte dai grandi operatori”. “Avviamo un nuovo servizio importante per la città e il nostro Comune”, ha aggiunto Fabio Bottero, sindaco di Trezzano. “ Ci consente di mettere in pratica quella rivoluzione culturale necessaria per assicurare ai nostri figli un ambiente più pulito e vivibile. Abbiamo la possibilità di effettuare spostamenti con un’auto che non inquina, magari condividendone l’uso con gli amici (penso soprattutto ai ragazzi). Mettiamo a disposizione dei cittadini le auto per la sera e i fine settimana, mentre durante il giorno le useranno i nostri dipendenti. Noi per primi abbiamo il dovere di contribuire all’ambiente”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome