Home Aziende e flotte A Cremona si viaggia con Ecity L12, l’e-bus di Alfabus

A Cremona si viaggia con Ecity L12, l’e-bus di Alfabus

0
CONDIVIDI
Presentazione in piazza

Sono 2 Ecity L12 con motore da 210 kW e batterie da 355 kWh i primi autobus elettrici di Cremona. I veicoli sono stati presentati dal gestore del servizio Arriva KM e dall’amministrazione comunale.

Il modello che ha superato l’esame è un Ecity L12 urbano da 12 metri sfornato da Alfabus. Viene dalla Cina, da un’azienda che fa uscire dallo stabilimento di Jiangyin, a 150 chilometri da Shanghai, ben 3 mila autobus l’anno. Il bus assemblato in Cina ha subìto l’influenza degli ingegneri europei. Una versione “locale” del veicolo universale.

Motore da 210 kW e batterie da 354 kWh 

La presentazione
La presentazione in piazza a Cremona dei 2 autobus elettrici Alfabus Ecity L12

Per quanto riguarda i dati abbiamo un motore sincrono a magneti permanenti, con potenza fino a 210 kW mentre la capacità delle batterie arriva fino a 354 kWh. Il tempo di ricarica completa è di circa sei ore mentre Alfabus garantisce un’autonomia superiore a 200 chilometri. Non è tantissimo per un mezzo in servizio.

Il deposito per Ecity L12 potenziato con ricarica da 100 kW

Un aspetto fondamentale quando si parla di conversione elettrica della flotta pubblica è l’adattamento dei depositi che diventano delle vere e proprie stazioni di ricarica. Come informano nella nota stampa c’è stato un intervento “per predisporre idonei punti di alimentazione per la ricarica con una potenza installata di almeno 100 kW”. Serve energia.

Con Ecity L12 l’inizio di una sperimentazione 

la presentazione Ecity L12
La presentazione dei 2 Ecity L12 in pieno centro storico

Alla presentazione erano presenti Gianluca Galimberti, sindaco di Cremona, Simona Pasquali, assessore alla mobilità e Angelo Costa, amministratore delegato Arriva Italia. Il manager della multinazionale dei trasporti ha detto: “Verrà avviata una iniziale sperimentazione con due bus elettrici. Le informazioni rilevate saranno utili per valutare eventuali ulteriori strategie nel medio termine”. Vediamo come va e poi si pianifica l’investimento.

L’energia sarà tutta da rinnovabili 

La presentazione di Cremona, dove c’è anche un piano dedicato all’installazione di 6 colonnine  per le auto, è stata l’occasione per ricordare l’impegno elettrico di Arriva. “Tutta la fornitura di energia elettrica per soddisfare i fabbisogni aziendali – inclusa la ricarica dei bus elettrici – sarà certificata da fonti rinnovabili per una città green”. Si punta ad emissioni veramente zero.

LEGGI ANCHE: Autobus elettrici, aziende TPL chiedono sconti fiscali per l’energia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome