Home Auto A BluE prima italiana per BMW iX3, in vendita a fine anno

A BluE prima italiana per BMW iX3, in vendita a fine anno

0
CONDIVIDI

Ha debuttato al BluE Village, in  prima assoluta per l’Italia,  la prossima ammiraglia full electric di BMW, la BMW iX3. E’ un Sav (Sport Activity Vehicle) che promette 400 km di autonomia, un motore super potente e ad un prezzo non stratosferico di 85 mila euro.

Test drive per tutti i gusti

Gli appassionati della casa bavarese possono ammirare la nuova arrivata ancora “sotto vetro” nell’allestimento di Piazza Oberdan, a Porta Venezia.

Al BluE Village la manifestazione eMobility Days (dal 9 al 14 aprile) ha realizzato un’area espositiva all’aperto con il punto di iscrizione per i test drive di auto elettriche BMW i3, scooter BMW CEvolution, gli scooter in sharing di Cityscoot, le bici a pedalata assistita con il simbolo della clessidra. E’ possibile testare anche i monopattini Hive, già pronti per il servizio di sharing che scatterà non appena sarà operativa la sperimentazione appena autorizzata dal governo.

Ecco i piani della Clessidra

Sergio Soliero

Nel quartier generale di BluE nel Mezzanino della M1 di Porta Venezia, intanto, il presidente di BMW Italia Sergio Soliero ha illustrato nel dettaglio i programmi elettrici della casa. Ha spaziato dalla guida autonoma alla transizione verso l’elettrico, dall’ organizzazione produttiva e presidio della nuova tecnologia.

Ha annunciato che la nuova BMW iX3 sarà in vendita già dalla fine del prossimo anno e sarà seguita nel giro dei successivi 12 mesi dalla rivoluzionaria iNext e dalla i4, in versione sia ibrida plug in sia elettrica.

Dalla Baviera una scossa al mercato

BMW, ha spiegato, è impegnata per elettrificare oltre il 25% della propria gamma da qui al 2025, vuole essere in prima fila nella sfida della guida autonoma, ha investito cifre significative per tenere in casa la tecnologia dell’assemblaggio e della gestione del pacco batterie. La svilupperà in un nuovo stabilimento in Germania che entrerà in funzione in luglio.

Infine ha studiato un’organizzazione del lavoro particolarmente flessibile che le consentirà di produrre vetture con ogni motorizzazione, elettrica o termica, su una sola linea di produzione. Anche per questo non ha programmi di riduzione del personale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome