Home Nautica A 17 anni tenta il giro del Regno Unito in gommone elettrico

A 17 anni tenta il giro del Regno Unito in gommone elettrico

0
nautica elettrica
Harry Besley, lo skipper in gommone elettrico
Webinar

Round Britain eRIB ovvero la circumnavigazione della Gran Bretagna in gommone elettrico. La sfida è del quasi diciassettenne Harry Besley che “guida barche da prima che potesse camminare”. Obiettivo: far vedere che si può navigare in elettrico.

Come ricaricare? Questa la sfida

Non mancano i gommoni e non mancano i fuoribordo per portare a termine l’impresa – prevista con partenza da Lyme Regis, Dorset tra luglio/agosto 2023 – ma ci sono gli approdi dove poter ricaricare? E in tempi accettabili? Questa la vera sfida per il giovane skipper e la sua squadra formata da professionalità più rodate del mondo nautico.

nautica elettrica
Il giovane skipper si prepara all’impresa

Questo il metodo: “Punteremo a finestre di ricarica di 3 ore nel maggior numero possibile di punti in modo da poter ottenere una copertura di circa 100-150 nm al giorno“. Sicuramente fiduciosi ed ottimisti perchè le stazioni di ricarica fast sono concentrate in coste antropizzate e con approdi per un turismo ricco come la Costa Azzurra con i punti fast di Aqua Superpower.

YouTube player

Il progetto, quindi, parte dalla mappatura dei punti di ricarica: “Dobbiamo sapere quale infrastruttura di ricarica sarà disponibile per noi in ciascuna delle nostre tappe“. Un’analisi che si basa “sulle dimensioni delle batterie, dal consumo della tappa precedente, dalla capacità della presa di ricarica e da altre considerazioni tecniche“. Ci sono diversi parametri da valutare a iniziare dal caricabatterie che offrono velocità molto differenziate.

Una rotta in 40 tappe, il sostegno di 19 porti inglesi

Per poter raggiungere l’obiettivo è necessario frazionare in molte tappe la rotta. Secondo le prime stime dovrebbero essere circa 40 gli approdi interessati. Un elemento interessante è il sostegno di MDL Marinas che unisce 19 porti turisti inglesi con una forte attenzione ambientale: “Dal 2018 investiamo in pannelli solari, ne abbiamo collocati quasi 1.000 sugli edifici di cinque dei nostri porti turistici, che nel 2020 hanno generato 120.346 Kwh di elettricità“.

La rotta interessa anche l’Irlanda del Nord

In concreto la rete dei porti inglesi offrirà il sostegno durante l’evento, il Round Britain eRIB, e darà uno spazio durante il South Coast and Green Tech Boat Show – si terrà il 21/23 aprile 2023 dove sarà possibile vedere i gommoni Vita Seal e RS Electric Boats Pulse 63 e anche una stazione di ricarica Aqua superPower – quando sarà esibito e fatto conoscere il gommone della circumnavigazione.

Bene l’impresa, ma non meno interessanti le parole dei gestori dei porti. “La transizione verso un mercato della nautica da diporto più sostenibile è qualcosa che stiamo contribuendo a portare avanti attraverso iniziative come il nostro Green Tech Boat Show e la creazione di corridoi di crociera elettrici con l’installazione di caricabatterie elettrici per barche in tutta la nostra rete“. Parole di Tim Mayer, direttore vendite e marketing di MDL Marinas.

Colonnine che ricaricano anche le auto

La prima unità di ricarica rapida DC 150kw è stata installata quest’anno a Plymouth e con queste potenze il gommone si ricarica in un attimo. Harry e il suo team  chiedono “di installare un caricatore adatto sia per la ricarica di veicoli elettrici che di eBoat“. In questo modo si rende più sostenibile ed economicamente attraente l’investimento.

Round Britain eRIB è sostenuto da RYA, British Marine, British Ports Association, The Yacht Harbor Association, UK Harbor Masters Association e The Green Blue.

Il messaggio del giovane skipper

​“Credo che causiamo troppi danni al mondo e voglio cambiarlo. Volevo fare qualcosa che la gente ricorderà, qualcosa che avrebbe avuto un impatto. Se avremo successo, questo progetto potrebbe contribuire a cambiare per sempre il futuro dell’industria nautica da diporto“. Questo l’auspicio di Harry Besley protagonista di questa missione per dimostrare la fattibilità dell’impresa e per promuovere l’installazione di colonnine di ricarica nei porti.

Se volete sostenere il progetto, le indicazioni al link.

– Iscriviti alla newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico –

Phoenix
Vesper
Apri commenti

Rispondi