Home Car Sharing e Flotte Morini Rent mette in flotta i furgoni elettrici

Morini Rent mette in flotta i furgoni elettrici

0
CONDIVIDI

Debutta a Milano, Roma e Firenze il nuovo servizio di noleggio di furgoni elettrici presentato dal gruppo di noleggio auto  Morini Rent.

Morini Rent, nata a Torino nel 1949, opera nel settore del noleggio di auto, veicoli commerciali e isotermic. Oggi arricchisce la propria offerta allargando la flotta di 2.600 mezzi ai Van Citroën Berlingo Full Electric, ottenuti grazie alla partnership consolidata con il Gruppo PSA. L’obiettivo è agevolare privati e piccole-medie imprese nei propri spostamenti e nella logistica a bassissimo impatto ambientale. Oggi, spiega una nota, i centri cittadini sono aree non sempre facilmente percorribili dalle tipologie di veicoli tradizionali: sempre più spesso si tratta di zone a traffico limitato, accessibili solo in determinate fasce orarie, oppure soggette a particolari pedaggi o restrizioni di alcune motorizzazioni come il diesel o i veicoli fino all’Euro 4. Grazie all’elettrico, in questi casi, le operazioni di trasporto, ritiro e consegna delle merci possono, al contrario, diventare più agevoli.


Morini Rent ha scelto le città di Milano, Firenze e Roma per avviare il nuovo progetto di inserimento dei Van Ɛ-Morini Full Electric.
“Siamo orgogliosi di inserire questi primi Van Full Electric all’interno del nostro parco mezzi. Anche se in scala ridotta, questo progetto rappresenta un primo piccolo ma importante passo nel rispondere alle richieste della nostra clientela più attenta alla sostenibilità e alle dinamiche del noleggio” commenta Marta Passarella, Fleet & Purchase Manager di Morini Rent. “Sappiamo bene che l’evoluzione tecnologica non si ferma mai e che i veicoli elettrici rappresentano una vera e propria rivoluzione nel mondo dei motori. Per questo motivo abbiamo deciso di introdurre i primi mezzi: è per noi un modo per continuare a supportare il lavoro delle imprese e per mostrare il nostro impegno nel migliorare costantemente la nostra offerta, con un occhio di riguardo nei confronti dell’ambiente” conclude Passarella.