Home Moto & Scooter Strade bianche & cortesia, le e-moto diventano eroiche

Strade bianche & cortesia, le e-moto diventano eroiche

0
CONDIVIDI
Andrea Leggieri, inventore di Eroici in moto

Ci sarà di certo una “pattuglia” di almeno 5 o 6  moto elettriche il 18-20 maggio prossimo, a Gaiole in Chianti, ai nastri di partenza della settima edizione di  “Polvere&Gloria” , tradizionale raid motociclistico organizzato sui percorsi sterrati della Toscana  dal gruppo Eroici in Moto.

Sarà il debutto per le due ruote a emissioni zero, per le quali è stata istituita la nuova categoria “ZERO+“, a fianco delle due tradizionali “Eroiche“, per moto omologate fino al 31/12/1999, e “Nuovo Millennio” per quelle omologate dal 1 gennaio 2000.

A promuovere il debutto delle moto elettriche sul percorso di 208 kilometri, per la metà sterrati, della manifestazione è stata la modenese Officina Elettrica Italiana, rivenditore autorizzato delle moto americane Zero, che sabato 17 febbraio ha ospitato nella sede di Stradello Piradello 106 la presentazione ufficiale della prossima edizione del raid. Il titolare Stefano Ferretti, messo in contatto con l’organizzatore storico del raid Andrea Leggieri dal comune amico Enrico Vivi, vicepresidente del Cagiva Motor Club,  guiderà il plotoncino di partecipanti “elettrici” già in lista a bordo della sua LaZero  Amperame, customizzazione delle versioni Rally e Motard della moto a stelle e strisce.

Stefano Ferretti

Officina Elettrica offrirà anche un servizio di noleggio di moto elettriche per chi vorrà partecipare al raid toscano senza possedere un suo mezzo e provvederà ad allestire punti di ricarica lungo il percorso. «Ma io conto di portare a termine il raid senza dovermi fermare per il rabbocco delle batterie _ dichiara Ferretti _. Alla velocità media prevista di 30 kmh l’autonomia dovrebbe essere sufficiente, eventualmente aggiungendo il quinto elemento di estensione della batteria». Mentre per le moto termiche le iscrizioni sono già aperte, per le elettriche bisognerà aspettare qualche giorno. Il raduno “Polvere&Gloria” è a numero chiuso, massimo 500 moto, e il percorso, prima tra le montagne e i boschi del Chianti, poi tra le colline più dolci del senese e del grossetano, è lo stesso lungo il quale si svolge dal 1997 la biciclettata Eroica, con bici ed abbigliamento d’epoca.

«Un percorso perfetto per godesi scorci panoramici e una natura straordinarie nel silenzio assoluto garantito da una moto elettrica _ ha detto Andrea Lettieri _. Vado in moto da sempre e non posso nascondere la mia passione per il rombo dei motori. Ma ho provato la moto elettrica è l’ho trovata l’ideale per gli usi funzionale e anche diversamente emozionante». La storia di Eroica è affascinante. Nacque a Gaiole in Chianti nel tentativo di valorizzare l’eccezionale rete di strade bianche dell’entroterra toscano in risposta alle amministrazioni locai che avevano intenzione di asfaltarle per ridurre i costi di manutenzione. Da allora è cresciuta a dismisura, tanto che le richieste di iscrizione provenienti da tutto il mondo sono ogni anno più che doppie rispetto ai 5 mila posti disponibili per regolamento e recentemente il marchio è stato acquistato da un gruppo di imprenditori che l’ha esportato in altri dieci Paesi del mondo, organizzando altrettanti raduni per ciclisti “in costume”. «Siamo sempre su due ruote, anche se spinte in modo diverso _ aggiunge  Leggieri _ e sempre animati da uno spirito che si rifà alle origini del ciclismo e del motociclismo: una sfida cavalleresca dove contano galanteria, amore per la natura, sacrificio e amicizia».