Home Alla ricarica Crowdfunding: SMY Umbria fa centro, EvWay va in salita

Crowdfunding: SMY Umbria fa centro, EvWay va in salita

2
CONDIVIDI

Chiude con successo la campagna di crowfunding di SMY Umbria, la start up creata nell’ambito dell’acceleratore d’impresa trentino Infinityhub con l’obiettivo di realizzare una rete di 10 stazioni di ricarica veloce in altrettante città dell’Umbria. 

Terminata a fine anno, la campagna ha totalizzato 120.000 euro di raccolta, contro un obiettivo minimo di 40.000 euro. L’operazione, realizzata attraverso la piattaforma di crowfunding autorizzata WeareStarting, ha quindi realizzato un overfunding del 200%. Nei piani dei promotori l’esperienza dovrebbe successivamente essere replicata in altre province italiane, attraverso società collegate partecipate da soci locali.

Sempre con la stessa piattaforma è in corso una seconda campagna legata a una start up del mondo elettrico, quella di EvWay Ruote 220, una srl anch’essa finalizzata a realizzare una rete di stazioni di ricarica. Nel caso di Evway Ruote220 l’attività è già avviata e ad oggi la società ha già installato 125 colonnine in Italia ubicate fra Torino, la Lombardia e il Trentino. Dopo Enel e A2A, EvWay è attualmente il terzo operatore in Italia e il solo, trai i primi, ad essere interamente privato, quindi senza la presenza tra i soci di enti pubblici. L’obiettivo della campagna di crowfunding, lanciata in ottobre, è raccogliere almeno 248.300 euro per finanziare un’ulteriore espansione in Italia e lo sbarco all’estero. Quando mancano 20 giorni alla chiusura, però, l’obiettivo è ancora lontano essendo stati incassati solo 9.392 euro, vale a dire una sola quota minima di investimento equivalente a 52 azioni.

2 COMMENTI

Comments are closed.