Home Moto & Scooter Ujet, la nuova frontiera dello scooter elettrico

Ujet, la nuova frontiera dello scooter elettrico

0
CONDIVIDI

Arriva Ujet, lo scooter ultraleggero e pieghevole che vuole rivoluzionare la mobilità urbana. Si potrà acquistare anche in Italia entro la prima metà del 2018.

Tecnologia aerospaziale per il telaio in leghe leggere e fibra di carbonio, nanotubi di carbonio a rinforzare i pneumatici migliorandone le performances, connettività  a 360 gradi per una totale gestione da remoto, struttura pieghevole e batterie estraibili per consentire un comodo trasporto nel baule dell’auto. Il tutto confezionato in un design talmente innovativo da risultare perfino sconcertante. Il nuovo scooter Ujet è il frutto di due anni di studi da parte di una equipe di progettisti tedesco-lussemburghesi. Ora, finita la fase di omologazione, è pronto per il mercato.

Arriverà in Italia entro l’anno

Sarà in vendita entro l’anno in tutta Europa, principali città italiane comprese, ad un prezzo di 8.700 euro per la versione con autonomia di 70 km e 9.900 per quella in grado di raggiungere i 150 k, grazie a batterie più potenti. Ujet, presentato in anteprima come prototipo al salone hi tech di  Monaco lo scorso ottobre, debutta ora al Ces di Las Vegas che si è aperto ieri.  I materiali di derivazione aerospaziale consentono di contenere il peso entro i 43 chili, batterie comprese.

Il motore da 4 Kw (5,4 cv) è integrato alla ruota posteriore e spinge lo scooter alla velocità (limitata) di 45 km/h, consentendo l’omologazione come ciclomotore. L’impianto frenate è a disco, con due dischi ultraleggeri anch’essi integrati alla ruota. Le batterie, nelle due versioni da 70 e 150 km di autonomia, possono essere ricaricate da una normale presa domestica, ma anche da impianti veloci, riducendo i tempi per il “pieno” a sole 2 ore. Sono facilmente estraibili con l’intero blocco sella posteriore e trasportabili come un trolley grazie a un maniglione e alle ruote.

Staccate dallo scooter possono essere usate per ricaricare cellulari e computer o per alimentare un impianto hi-fi integrato. Prenotazioni, allestimento ed acquisto possono già essere effettuali nel sito, in Italiano, di Ujet International.

Sarà l’azienda delle meraviglie

Fondata come star up nel 2015, la società occupa 50 dipendenti, con centro di progettazione in Germania e stabilimento produttivo in Lussemburgo; vuole evolversi in un piattaforma  per lo sviluppo di soluzioni innovative per la mobilità urbana di cui Ujet è solo la prima espressione.

Hugues Despres alla presentazione di Ujetl

“Con la maggior parte di noi costretta a vivere in grandi città, sta diventando sempre più importante fare dell’ambiente urbano un luogo in cui la gente possa vivere bene” a dichiarato il Ceo Hugues Despres. “Noi siamo focalizzati sull’obiettivo di creare prodotti che consentano di muoversi nelle città con facilità e stile. Il nostro scooter è un ottimo esempio di questo, unendo connettività, materiali avanzati, design senza confronti, attenzione a ogni singolo dettaglio. Occupa poco spazio in marcia e nel parcheggio, e con la batteria portatile affranca dall’obbligo di trovare una stazione di ricarica.  Ujet vuole avere un ruolo importante nel creare un futuro migliore. Lo scooter elettrico è il primo di molti altri prodotti che interpreteranno la nostra filosofia di vita”.

 

 

LEGGI ANCHE: Moto e scooter elettrici, cosa comprare nel 2018