Home Camion, bus e mezzi da lavoro 4e-consulting, l’engineering elettrico di Ferrara che sussura ai cinesi

4e-consulting, l’engineering elettrico di Ferrara che sussura ai cinesi

0
CONDIVIDI
macchine da lavoro
Paolo Patroncini in posa davanti al Manitou

Con 4e-consulting l’Emilia e dintorni _ siamo nel ferrarese _ si conferma attenta alle innovazioni. Parliamo di un gruppo di ingegneri che hanno lavorato al sollevatore telescopico elettrico di Manitou e a Frutteto, il trattore ibrido di Carraro, più tanti altri progetti elettrici, anche nella nautica, tra Italia e Cina. Siamo andati a trovarli a Ferrara, dove abbiamo conosciuto il titolare Paolo Patroncini.

Dal diesel all’elettrico: dopo Aprilia, Ducati e Vm Motor ecco 4e-consulting

macchine da lavoro
Paolo Patroncini nel suo studio a Ferrara

L’azienda fondata da Patroncini nel 2010 è figlia di un percorso di ricerca e di un ricco curriculum. Il titolare dopo la  laurea in ingegneria ha fatto esperienza in Aprilia e Ducati Corse nell’ambito della progettazione motori: “L’ultima esperienza, durata dieci anni, è stata alla VM Motori di Cento, sempre nel ferrarese, come responsabile ricerca e sviluppo. Nel 2010 ho intrapreso questa iniziativa personale. Oggi siamo in una decina,  tutti tecnici e ingegneri, e  dal 2014 abbiamo un’azienda in Cina che si occupa degli aspetti commerciali per le attività di ingegneria. Fino a tre anni fa  abbiamo progettato e simulato motori diesel per grosse aziende cinesi, colossi mondiali con cui ho ancora rapporti. Negli ultimi anni abbiamo deciso di evolvere verso l’elettrico“.

L’elettrico, scelta obbligata per 4e-consulting – Il video

In un mondo  agricolo ancora dominato dal diesel, come si spiega la scelta elettrica?

Una naturale prosecuzione dell’attività. Nel mondo delle macchine agricole e delle macchine da lavoro il diesel domina, ma sta crescendo il tema dell’elettrificazione e vista la nostra propensione alla ricerca, a cui dedichiamo il 30% degli utili, abbiamo investito in questa direzione. Ci siamo inventati questo mestiere e abbiamo raggiunto un buon livello di maturità tecnica”.

In concreto?

Stiamo lavorando nel campo agricolo con importanti costruttori europei, non posso entrare nel dettaglio per vincoli di riservatezza. Poi c’è il filone delle attrezzature molto promettente“.

Le batterie? “Devono adattarsi al singolo cliente”

batterie
Il titolare di 4e-consulting mostra le diverse batterie con cui lavorano

Collegare il sistema propulsivo di macchine, a volte prodotte in poche unità, al pacco batterie è un lavoro complesso sottolinea Patroncini. “Una parte del nostro lavoro è la progettazione e la realizzazione del pacco batteria. Abbiamo clienti che chiedono soluzioni particolari, la customizzazione è la nostra attività; infatti non abbiamo un catalogo ma un insieme di combinazioni e soluzioni di packaging“. A ognuno secondo le sue esigenze.

Nuovi settori? “I prodotti biologici e il ferroviario”

macchine da lavoro
Indicazioni anche in cinese nell’azienda ferrarese

All’interno del variegato mondo agricolo ci sono  nicchie specifiche?

“Stiamo lavorando, per esempio, con un consorzio di produttori di latte biologico. Vogliono eliminare i motori diesel dalle stalle, anche quelli delle motopompe che portano fuori il latte. Noi abbiamo progettato e realizzato il pacco batteria.  In questo settore poi c’è forte attenzione all’utilizzo del bio gas prodotto in azienda”.

LEGGI ANCHE: Agricoltura e cura del verde elettrica: tutte le novità del 2020

Tornando alla trazione elettrica?

“Un altro campo in gran fermento è quello ferroviario. Per esempio gli sbullonatori, macchine che servono per avvitare e svitare i bulloni delle rotaie. In genere utilizzano motori a scoppio, quindi i lavoratori respirano di tutto. Soprattutto in situazioni indoor e tunneling. Siamo subissati di richieste per la conversione in elettrico. Anche sul marino abbiamo realizzato progetti”. 

Serve tanta energia, 4e-consulting punta al battery swapping

Rispetto al settore dell’automotive, quali sono i principali problemi che dovete affrontare?

Le auto restano spesso ferme. Escludendo situazioni particolari, la ricarica non è un problema. Nei campi o in un cantiere, invece, le macchine devono lavorare per otto ore e più, serve molta energia. Una delle soluzioni è lo swapping anche con i pacchi batteria ad alta tensione. I sistemi di sostituzione rapida della batteria li realizziamo noi. L’imperativo è che il tempo sia ridotto a pochissimi minuti”.

macchine da lavoro

Uno degli ambienti di lavoro dell’azienda

E la soluzione con i cavi?

E’ praticabile in alcune situazioni particolari. Noi abbiamo realizzato un cingolato da 30 tonnellate che pianta i pali indoor nei capannoni già realizzati. Effettua percorsi prestabiliti, un perimetro definito e con un mezzo telecomandato. In quel caso la macchina doveva operare in presenza di altri lavoratori quindi una morotizzazione diesel era improponibile. Si è scelta la strada di elettrificare il mezzo, collegandolo alla rete“.

Meglio elettrico? Risponde 4e-consulting con il simulatore

macchine da lavoro
Il software aziendale per la simulazione

Un altro dei servizi offerti da e4-consulting a Ferrara è il raffronto fra le diverse opzioni tecnologiche e la simulazione dei costi, al centesimo, per ciascuna di esse. Anzi in “modo ingegneristico” come sottolinea Patroncini che ha sviluppato un software specifico.  Come funziona?

Non è semplice scegliere la tecnologia migliore per ogni esigenmze e ogni impiego.  Pensiamo all’ampio differenziale di costo delle batterie tra  piombo e  litio;  ma se calcoliamo il costo a ciclo di carica e scarica, allora i rapporti si invertono. Confrontando i 500 cicli del piombo e i 4/5mila del  litio, risulta un costo per ciclo di 0,3 euro contro lo 0,050 della concorrente. E parliamo di  macchine da lavoro, che devono durare“.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —