Home Incentivi 41 auto elettriche per 41 Comuni sardi con maxi-incentivo

41 auto elettriche per 41 Comuni sardi con maxi-incentivo

0
CONDIVIDI
Un bando regionale elettrico

41 auto elettriche per 41 Comuni della Sardegna. Un vero successo il bando regionale, che il 2 ottobre ha visto arrivare 130 domande in appena 20 minuti. E si va veloci: nei giorni scorsi è stata approvata e pubblicata la graduatoria dei 41 che hanno ottenuto il veicolo. Si spera in un’uguale partecipazione per il bando per le imprese.

Già pubblicata la graduatoria dei 41

In 41 piccoli comuni della Sardegna – sono esclusi quelli delle due città metropolitane e i tre comuni capoluogo – stanno per arrivare altrettante auto elettriche. Il bando regionale, finanziato con risorse comunitarie, dopo l’adesione massiccia è stato “processato” in tempi veloci. Il 2 ottobre sono arrivate le domande – in teoria si possono presentare fino al 3 dicembre – e pochi giorni fa è stata pubblicata la graduatoria che si può consultare a questo link.

I requisiti  delle 41 auto: potenza oltre 40 kW

i requisiti
La tabella con i requisiti delle auto finanziabili dalla Regione

L’importo messo a disposizione del singolo Comune è di 40 mila euro. Qualcuno ha chiesto un po’ meno – dai 2 ai tremila  – permettendo così di finanziare un altro Comune rispetto ai 40 previsti dal budget complessivo: 1,6 milioni. L’importo è a fondo perduto, ma si deve rottamare un’auto. Per dare dei riferimenti, ai tecnici comunali sono state date delle indicazioni di base. Si può acquistare un veicolo con una potenza del motore di potenza maggiore ai 40 kW, con batterie di proprietà e agli ioni di litio.

Autonomia: minimo da 120 km

una sosta per la ricarica
Su autonomia si poteva osare di più

Il requisito minimo per l’autonomia è di 120 km. Su questo fronte si poteva chiedere qualcosa in più. È vero che spesso queste auto vengono utilizzate in un contesto urbano, in questo caso si tratta di piccoli paesi. Ma può capitare di usarle anche per spostamenti più lunghi. Si poteva decisamente osare di più anche sulla percorrenza minima: bastano solo 2000 km. Decisamente pochi per avere un minimo beneficio ecologico ed anche economico. Meno si usa, meno conviene l’elettrico.

L’assessore promette altre risorse

assessore regionale sardegna
Anita Pili, l’assessore regionale

Visto il successo del bando, l’assessore regionale all’industria Anita Pili, come avevamo già scritto,  promette ulteriori investimenti: “Cercheremo di individuare altre risorse finanziarie che consentano lo scorrimento della graduatoria”.

Si punta sulle aziende, fondi fino a 25 mila euro

Sul fronte privato le cose sono andate in modo completamente diverso. Il bando ha visto solo 2 partecipanti. Numeri che hanno portato a una modifica (guarda). Ovvero: eliminate alcune rigidità (per esempio la riserva su alcuni codici Ateco) ora tutte le imprese, comprese le onlus ed i professionisti, possono fare domanda. Il finanziamento a fondo perduto per le auto è da 15 mila euro e per i pulmini si arriva a 25 mila. E si possono cumulare con altri incentivi. Quasi regalati. La Regione ha attivato un utilissimo servizio FAQ (qui il link) dove i potenziali beneficiari hanno posto una serie di domande a cui si è data risposta. Da leggere.

LEGGI ANCHE: Maxi-incentivo Lombardia, si parte con qualche incognita